NAD C 399 il nuovo ampli “super integrato” con MDC2 BluOS-D

Nella giornata di ieri NAD ha presentato il nuovo amplificatore “super integrato” in Classe D con DAC DSD rappresentante della Serie Classic il NAD C 399 e i nuovi moduli MDC BluOS-D.

Tecnologia derivata dalla serie Master

Le novità riguardano i moduli di amplificazione in Classe D Hypex nCore e il DAC ESS Sabre a 32 bit/384kHz, gli stessi presenti nella Serie Master, ovvero il “Top del Top” del produttore Canadese.

Per quanto riguarda i moduli nCore essi erogano ben 180 Watt RMS e 250 Watt di picco per canale, una riserva di potenza importantissima per la dinamica (ne abbiamo parlato in questo articolo).

Riportiamo dal comunicato ufficiale NAD:

Il design HybridDigital nCore è rinomato per la sua ampia larghezza di banda, la risposta in frequenza piatta, il comportamento di clipping pulito con recupero istantaneo, la capacità di alta corrente e la stabilità in carichi di altoparlanti esigenti a bassa impedenza. Il rumore e la distorsione sono incredibilmente bassi in tutte le condizioni operative. I livelli minimi di distorsione armonica sono dominati dalla seconda e terza armonica, benigne dal punto di vista sonoro. Queste raffinatezze permettono al C 399 di produrre un suono neutro e privo di distorsioni anche a livelli di ascolto molto alti, con una dinamica emozionante, un dettaglio squisito e una superba rappresentazione dello spazio.

Modulo MDC2 BluOS-D

Nuovi generazione di moduli MDC2

Il C 399 è anche il primo dispositivo di casa NAD a supportare i nuovi moduli MDC2, acronimo di Modular Design Construction 2. Per chi non li conoscesse si tratta di una delle più importanti novità introdotte da NAD nel 2006, si tratta di moduli che consentono di espandere o aggiornare le funzionalità dei propri dispositivi. Ad esempio aggiungendo capacità di streamer di rete con il modulo BlueOS-D, oppure porte HDMI per diverse sorgenti HDMI Dolby Atmos ed altro ancora.
Non è un caso se fra gli amplificatori raccomandati da “HiFi Per Tutti” in questa guida, NAD è in cima alla classifica.

Dirac Live

Caratteristica di spicco del modulo MDC2 BluOS-D è sicuramente la correzione acustica Dirac Live che consente, tramite microfono in dotazione e App, di misurare l’acustica del proprio ambiente di ascolto che verrà poi elaborata dal modulo MDC.

Connettività

Il C 399 ha due ingressi digitali ottici e due coassiali, una porta HDMI-eARC per ascoltare l’audio da un TV, due coppie di ingressi di linea RCA, più uno stadio phono MM. È inoltre presente il Bluetooth aptX HD, e un amplificatore cuffie dedicato che consente di pilotare anche le cuffie più esigenti.

Di seguito tutte le caratteristiche principali:

  • Amplificatore ibrido digitale nCore
  • Potenza continua: 180 Watt per canale su 8/4 ohm
  • Potenza istantanea: 250 Watt per canale
  • Distorsione armonica e di intermodulazione incredibilmente bassa
  • Doppio slot MDC2 per una funzionalità estesa
  • Il modulo opzionale MDC2 BluOS-D aggiunge lo streaming multi-room BluOS e la correzione ambientale Dirac Live
  • DAC ESS Sabre senza jitter a 32 bit/384kHz
  • Stadio phono MM a bassissimo rumore con circuito di filtraggio infrasonico
  • Due ingressi digitali ottici e due coassiali
  • Ingresso HDMI-eARC
  • Due coppie di ingressi analogici a livello di linea con amplificatori buffer a basso rumore
  • Uscite per gli altoparlanti A/Speaker B
  • Bluetooth aptX HD a due vie
  • Doppia uscita subwoofer
  • Amplificatore per cuffie dedicato
  • Telecomando IR
  • 12V Trigger in/out
  • IR in/out
  • Porta seriale RS-232 per l’integrazione di controllo con sistemi di automazione domestica
  • Integrazione perfetta con Control4, Crestron, RTI, URC, Lutron, iPort, Elan, PUSH e sistemi di controllo per la casa intelligente KNX

Prezzo e disponibilità

Il NAD 399 con modulo MDC2 BluOS-D avrà un prezzo consigliato di 1999 euro e sarà disponibile prima di natale 2021.

Fonte

3 pensieri riguardo “NAD C 399 il nuovo ampli “super integrato” con MDC2 BluOS-D

  • Buon giorno.
    Ho comprato un Nad 399

    ho dei problemi:

    Mentre lo accendo e spengo, sento un “TIC / BUMP” sugli altoparlanti.

    Come cambio di sorgente (Line-1-2-Coax ecc.) sento un “CLICK” sugli altoparlanti.

    Se alzo il volume al massimo senza segnale, la linea 2 fa rumore di fondo, la linea 1 lo fa meno e quelle digitali niente.

    Voi che avete la possibilità di provare e recensire questo amplificatore mi potete dire se anche il modello testato ha avuto lo stesso problema?

    Il rivenditore mi dice che potrebbe essere normale? ma non sono sicuro.
    Grazie in anticipo per l’aiuto.

    Rispondi
    • Concordo con il rivenditore. I Tic/Clic immagino siano i relè di accensione e selezione degli ingressi, il bump è un fenomeno abbastanza comune, se avviene a bassi volumi non è un problema. Su qualsiasi amplificatore se alza il volume al massimo sentirà un po’ di fruscio, è una caratteristica insita nel segnale analogico, che è elettrico e dove ci sono elettroni in movimento c’è un po’ di rumore. Gli ingressi digitali non fanno nessun fruscio perché il segnale digitale tendenzialmente ha un rapporto segnale/rumore migliore.

      Purtroppo non ho potuto provare questo amplificatore, ma i fenomeni che mi descrive sono assolutamente normali.

      Si goda la buona musica che questo amplificatore le regalerà!

      Saluti

      Rispondi
      • Grazie mille per la risposta.

        Probabile sia tutto nella “norma” o magari il “Bump” in accensione e spegnimento deriva ad un “ofset” non regolato alla perfezione, importante non incida sulla qualità audio.

        Grazie anche per avermi chiarito il rumore delle linee analogiche (questo ho visto si riduce attivando o disattivando opzione Analog Bypass).

        Rimane il “Bump” quando anche navigo nel menù, attivo disattivo il controllo dei toni, attivo disattivo i diffusori, cambio ingresso ecc.

        A quanto pare anche se non condivisibile come scelta sarà una prerogativa di questo apparecchio dove hanno tralasciato un pochino il filtraggio di queste funzionalità rendendolo un’amplificatore “rumoroso”….devo ammettere che non ho mai riscontrato niente del genere anche in apparecchi dal costo sensibilmente inferiore.
        Grazie ancora per la gentilezza.

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.