Amplificatori HiFi

Fosi Audio V3: Recensione e prova d’ascolto

Oggi parliamo di un nuovo piccolo amplificatore in Classe D, il Fosi Audio V3, che “monta” il chip TPA3255, lo stesso del Fosi Audio TB10D.

Fosi Audio V3: Come si presenta

Il Fosi Audio V3 si presenta come tutti gli amplificatori della sua categoria per quanto riguarda le dimensioni, le connessioni e la dotazione. La manopola del volume è più grande di altri amplificatori e funge anche da accensione.

L’amplificatore può essere scelto con alimentatore a 32v/5A oppure 48V/5A che aumenta notevolmente la potenza massima. In questa recensione verrà utilizzato l’alimentatore a 32V.

La vera sorpresa di questo piccolo amplificatore si trova all’interno del contenitore, nella componentistica scelta: condensatori Wima, Nippon Chemicon ed Elna, induttanze Sumida, tutta roba di ottima qualità!

Caratteristiche Tecniche del Fosi Audio V3

Il chip utilizzato è il TPA3255 di Texas Instruments, lo stesso utilizzato sul Fosi Audio Tb10D, con il quale ho effettuato un ascolto comparativo. Rispetto al “fratello anziano” il V3 ha un’ estetica meno spartana e non possiede potenziometri per l’equalizzazione. Qui di seguito le specifiche dichiarate dal produttore:

Potenza massima (teorica): 300Wx2 @4Ω
SINAD: ≥88dB
SNR: ≥110dB
Impedenza:2-8Ω
THD:<0.003%
Op-Amp:TI NE5532 x2

Come sappiamo i dati dei produttori vanno sempre presi con le molle e verificati con misurazioni indipendenti, come sempre l’ottimo Amir di Audio Science Review ha effettuato le misurazioni che sono reperibili QUI.

Tali misurazioni confermano sostanzialmente i dati su distorsione (SINAD) e SNR, il dato sulla potenza dichiarato dal produttore è (come sempre) decisamente esagerato! Le misure infatti rilevano 85W per canale @ 1% THD su 4 Ohm con alimentatore da 32V che diventano 160W per canale @ 1% THD a 48V.

Sulla carta alcuni dei parametri misurati sono superiori a quelli del TB10D, ma ciò non significa che suoni necessariamente “meglio” e occorre un ascolto comparativo per valutare le differenze, se ci sono.

Prova d’ascolto

Come detto in apertura il Fosi Audio V3 condivide il “cuore” con il più anziano fratello Fosi Audio TB10D, è stato quindi naturale che il confronto avvenisse proprio con questo modello, il confronto è quindi un derby tutto in casa Fosi Audio!

La scaletta di ascolto è in buona parte la medesima utilizzata nella recensione del Topping PA10s, ognuno dei brani presenta peculiarità timbriche (corda del basso, attacco della cassa, strumenti più o meno in primo piano) che aiutano a inquadrare il carattere dei diversi amplificatori, a questo si aggiungono i parametri che per me sono fondamentali in un amplificatore: ovvero dinamica, dettaglio, controllo delle basse frequenze, ampiezza del palcoscenico sonoro.

Fosi Audio V3 vs Fosi Audio TB10D

Partiamo con Wuthering Heights di Kate Bush: il Fosi Audio V3 ha mostrato una bellissima resa del pianoforte che risulta brillante e dettagliato, decisamente più in evidenza rispetto al TB10. La voce invece è un pizzico in secondo piano, la dinamica è molto buona ma il TB10 per me resta il Re incontrastato, soprattutto nella parte inferiore dello spettro. Manca invece la “punta” della cassa, che invece è ben riprodotta nel TB10 e anche l’ampiezza del palcoscenico è inferiore a quella del TB10 (i Fill di batteria vano letteralmente da una parete all’altra della stanza). Il basso è pieno e presente al punto giusto senza risultare invadente.

Passiamo ai Blind Guardian e la loro fiammeggiante versione di To France che è un tripudio di strumenti acustici ed elettrici, bassi profondissimi, batteria metallara e voci stratificate. Si tratta di uno dei brani più difficili da riprodurre senza fare un casino della madonna. Il Fosi Audio V3 si è comportato molto bene, ho apprezzato in particolare l’attacco della cassa che in questo brano è una caratteristica distintiva. Nell’insieme però ho trovato la timbrica del TB10 un po’ più ricca. Per il resto i due amplificatori si somigliano molto e sono quasi indistinguibili.

Le stesse considerazioni valgono per la riproduzione di Heard Culling dei Porcupine Tree, un brano che si distingue per una dinamica notevolissima che è ottimamente resa dal Fosi Audio V3.

Anche in The Troopers degli Iron Maiden i due ampli si somigliano moltissimo, la caratteristica timbrica saliente di questo brano (come tutti quelli suonati da Steve Harris) è la corda di basso “sferragliante”. Non tutti gli ampli la evidenziano correttamente, il Fosi Audio V3 si è invece comportato egregiamente.

In questa prova d’ascolto ho aggiunto un nuovo brano, un classicone del Rock, parliamo di (Don’t Fear) The Reaper dei Blue Oyster Cult che come risaputo ha un energico “special” a metà brano con triadi arpeggiate in terzine dalla chitarra ritmica, un’eccezionale sincope creata dalle note legate del basso e gli accenti di batteria e ovviamente l’assolo di chitarra per tornare infine alla strofa con un crescendo sul rullante. Inutile dire che questo intreccio ritmico è un toccasana per confrontare sia la dinamica che il dettaglio. Il Fosi Audio V3 si è comportato complessivamente bene, ma ho notato che rispetto al TB10 il basso è leggermente meno presente così come la voce è “un’anticchia” più arretrata, anche in questo caso il TB10 mi ha restituito un palcoscenico più ampio.

Considerazioni Finali

Il Fosi Audio V3 conferma tutte le ottime doti del TPA3255, all’ascolto la somiglianza con il fratello più anziano TB10 è notevole, i due si differenziano solo per il carattere più esuberante del TB10 che potrebbe essere preferito dai rockettari più incalliti, mentre il Fosi Audio V3 è sicuramente più morigerato e quindi adattabile all’ascolto di diversi generi. In conclusione mi sento di poter inserire il Fosi Audio V3 fra i Migliori mini amplificatori in Classe D.

Fosi Audio V3 Amplificatore stereo Home Audio 300 Watt x2 Potenza TPA3255 Classe D Mini 2 canali per altoparlanti passivi da scaffale a torre Desktop Home Theater con alimentazione 32V

109,99
87,99
 disponibile
as of 19 Maggio 2024 03:01

Fosi Audio V3

Giorgio Ragusa

Timbrica
Dinamica
Funzionalità
Estetica
Rapporto Qualità/Prezzo

Candidato come Best Buy

Un mini amplificatore che segue le orme del TB10D ma con un carattere meno irruento che consente di conciliarlo con un ventaglio più ampio di generi musicali.

4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.